vacanze economiche

Vacanze Economiche! 25 + 1 Suggerimenti per Risparmiare

Oggi ti parlerò di un metodo rivoluzionario per fare vacanze economiche, che è anche poco conosciuto, soprattutto in italia, ma prima, è giusto che tu conosca, almeno gli accorgimenti basilari, che dovresti adottare, per fare vacanze economiche.

Le vacanze economiche, sono sempre più ambite da ogni turista, anche se non rientra nei beni di primaria importanza, nonostante la crisi economica e il caro vita.

Ciò è comprensibile, dal momento che, ognuno di noi, ha il sacrosanto diritto di fare un periodo di riposo dal lavoro, lontano dallo stress e dalla routine quotidiana. E dal momento che, sta diventando sempre di più un lusso, andare in vacanza, anche solo una volta all’anno, si è fatta di necessità virtù, spostando il focus sulla scelta di vacanze più a buon mercato possibile.

Queste regole, che seguiranno, sono da sempre le regole base che, ogni turista “fai da te”, ha sempre attuato, per fare vacanze economiche, ed è importante che tu ne sia a conoscenza.

ECCO 25 + 1 SUGGERIMENTI UTILI PER RISPARMIARE

1) Negoziazione

Negoziare le proprie vacanze è la prima cosa che dovresti fare, soprattutto perché, la crisi, non ha colpito solo i turisti ma anche: Tour Operator, Agenzie di Viaggio e Alberghi, in quanto, un posto vuoto in un albergo, in aereo e una vacanza non venduta, corrisponde ad un mancato guadagno, ed è quindi palese, secondo la legge della domanda e dell’offerta, che, se si vuole restare sul mercato, tutti ci si deve venire incontro.

Naturalmente, trattandosi di periodi con scadenza programmata, non possono essere venduti, trascorso il periodo di utilizzo

Resta quindi conveniente per loro (alberghi, voli, tour operator), assicurarsi un minimo guadagno (o un recupero spese), vendendo con largo anticipo, il periodo programmato, senza correre il rischio di tenere i propri pacchetti vacanze invenduti.

Tieni presente che, prenotando con largo anticipo, loro giocano sul fatto dell’imprevisto e quindi possono sempre recuperare i costi con il last minute

Quando è possibile, questo resta, in modo assoluto, una regola da seguire, per fare vacanze economiche, poiché i risparmi si fanno davvero interessanti quando si prenotano con largo anticipo e negoziando.

2) Scegli in Modo Indipendente

Se ti rivolgi ad una agenzia viaggi, per te, sarà molto difficile fare vacanze economiche, poiché, hanno tutto l’interesse di venderti i loro pacchetti preconfezionati.

Persino attraverso gli spot pubblicitari, ti sconsigliano di fare i turisti fai da te, sfruttando l’ignoranza collettiva delle persone per scoraggiare chiunque ad usare questo metodo (per ovvii motivi).

La prima cosa che dovresti fare è analizzare un pratico motore di ricerca internazionale sui voli low cost: Skyscanner.it, in modo da avere ben chiaro quali tariffe ci sono disponibili, in base al periodo prescelto.

Considerando che il volo incide parecchio sul prezzo finale della vacanza, il risparmio, in questo caso, può arrivare anche al 300%

Se sei costretto ad andare, nei periodi di chiusura delle scuole, per problemi familiari, allora scegli, i periodi di bassa stagione, nel mese di Giugno, oppure, l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre.

In questo modo puoi fare le vacanze low cost, risparmiando dal 10 al 15%.

3) Attenzione ai Siti di Confronto dei Prezzi

Nella ricerca, del prezzo più conveniente, per fare vacanze low cost, spesso, all’apparenza ci sono solo vantaggi per i consumatori, ma si deve fare attenzione poiché i prezzi, talvolta vengono distorti di proposito dalle stesse compagnie per dare l’illusione della convenienza.

Esse operano togliendo molti extra come ad esempio la copertura assicurativa e altri, cercando di mettere a nudo il prezzo il più possibile il prezzo e farlo apparire più conveniente della concorrenza.

Salvo poi inserire l’extra al momento opportuno!

Se si fa particolare attenzione si può riuscire a risparmiare molto.

4) Partire a Ottobre

L’alternativa alla vacanza estiva di famiglia più gettonata, scegliendo località tipo Canarie o Florida (prenotando il viaggio con largo anticipo per risparmiare il più possibile. Evitare, durante questo periodo, per problemi meteo, le località del mediterraneo.

Altro modo di fare vacanze economiche arrivando a risparmiare dal 25/40% rispetto al picco d’estate.

5) Evitare Fronzoli Costosi

Per fronzoli costosi si intende:

  • Costi aggiuntivi per il check-in;
  • Bagagli registrati;
  • Selezione del posto;
  • Imbarco prioritario;
  • La prenotazione di carta di credito;
  • La conferma tramite SMS;
  • Etc.

Tutti questi fronzoli possono, notevolmente gonfiare il prezzo finale del biglietto.

Pertanto controllare, minuziosamente la linea di fondo, durante l’acquisto ed eventualmente rimuovere i servizi non necessari.

Si può risparmiare circa 10€ per volo.

6) Pesare e Misurare il Proprio Bagaglio

vacanze economiche bagagli

 

Se si viaggia leggeri o con solo il bagaglio a mano, essere assolutamente sicuri che, questi ultimi, siano al di sotto del peso e delle dimensioni, in base alle restrizioni imposte dalla compagnia aerea, prima di partire.

Le spese per gli eccessi sono sempre da mettere in conto.

Si può risparmiare circa 10€.

7) Viaggiare di Notte

Ti sai adattare passando la notte in viaggio?

Altro trucchetto per fare vacanze economiche, consiste nel valutare il viaggio di andata e ritorno di notte sostituendo quello compreso, prenotando alternativamente o un traghetto notturno o una cuccetta in treno.

Valutando il confronta prezzi in maniera accurata, in questo modo la vacanza sarà più economica poiché si possono risparmiare due pernottamenti in hotel.

8) Pranzo al Sacco

Un giro di panini e bibite per una famiglia di quattro persone, potrebbe costare circa 26€ in un aereo.

Meglio optare per il pranzo al sacco portando il proprio da casa, anche se si sarà costretti ad acquistare le bibite poiché non passerebbero i controlli di sicurezza.

Se si fa una traversata lunga il risparmio potrebbe arrivare a 50€.

9) Scegliere di viaggiare in pullman

viaggiare pullman

La maggior parte delle persone preferiscono i treni, ma costa molto meno, se si viaggia, sulla penisola, in pullman.

Si può risparmiare anche il 45%.

10) Evitare il campeggio in Roulotte o Camper in alta stagione

Si potrebbe anche pensare, per fare vacanze economiche, che stare in un campeggio, in una tenda o in roulotte potesse essere un modo per tagliare i costi.

Ma in alta stagione una roulotte potrebbe costare anche 1000€ a settimana.

11) Rimani vicino alla spiaggia

Se vai in villa o appartamento,in affitto, evita quelli con la piscina privata, poiché aggiungono centinaia di euro per l’affitto.

Cerca una villa/appartamento vicino alla spiaggia ti costerà molto meno.

Si può risparmiare anche 500/1000€.

12) Controllare i costi di accesso wireless/roaming

La maggior parte degli alberghi offre una copertura gratuita. Controllare prima di prenotare.

Potrebbe significare grande risparmio sul costo delle chiamate telefoniche trasmissione dati (vedi costo del roaming nelle clausole), e trasformare così delle vacanze da economiche in costose.

Si risparmia circa 10€.

13) Organizzare le proprie escursioni in maniera autonoma

Esempio: Un escursione in pullman, con tour operator dal centro di Parigi a Versailles costa circa 45€, compreso l’ingresso al palazzo.
Se si sceglie di prendere il treno (5 € andata e ritorno), più prenotazione ingresso al palazzo online (circa 16€; billetterie.chateauversailles.fr), per un totale di circa 21€.

Si può risparmiare circa il 50%

14) Gioca la carta età

Se hai più di 65 anni, oppure meno di 26 anni, e sei ancora studente, puoi beneficiare degli ingressi gratuiti.

In Italia, in particolare, l’ingresso a musei e gallerie di proprietà dello Stato (Musei Statali), che comprende molti dei più famosi, è gratuito per i cittadini europei over 65 su presentazione di un passaporto.

Gli studenti dovrebbero anche assicurarsi di portare il proprio ID Studente per beneficiare dell’ingresso gratuito oppure ridotto.

Il risparmio può variare dal costo inesistente per l’ingresso gratuito alla differenza della riduzione.

15) Sfruttare le passeggiate

Se vuoi viaggiare in molte città famose tipo: Parigi, Venezia, Madrid, Amsterdam, Roma, vista la loro densità, puoi organizzare gli spostamenti sulla cartina per poi spostarti con l’autobus o metropolitana, piuttosto che, utilizzare le guide turistiche.

Il risparmio può essere considerevole.

16) Sfruttare le coperture assicurative esterne

Le assicurazioni, comprese per le auto a noleggio, sono tra le più care in circolazione e ti costringono a pagarle, poiché saresti tu a dover pagare in caso di incidente (senza copertura).

Tuttavia è possibile rinunciare alla copertura compresa, e rendere molto più appetibile il noleggio ma ci si deve affidare ad una copertura assicurativa esterna.

Tra le compagnie estere più autorevoli, adatte a questo scopo troviamo:

Si può risparmiare oltre 10€ per noleggio.

17) Evitare di oneri di servizio

Attenzione agli oneri esorbitanti di rifornimento e seguire le seguenti precauzioni quando ci si rivolge ad una compagnia di noleggio auto:

  1. Controllare il livello di carburante al momento del ritiro e farlo notare al responsabile del noleggio, nel caso non fosse pieno.
  2. Evitare tutti i fronzoli aggiuntivi, spesso compresi nel prezzo del noleggio, che possono far lievitare il prezzo del noleggio auto, limitandosi allo stretto indispensabile.
  3. Prima di riconsegnare il veicolo, provvedi al rabbocco per evitare grattacapi.

Si può risparmiare da 10 a 20€ per noleggio.

18) Scegli il veicolo con carburante più economico e riforniscilo dove costa meno

Naturalmente, sarebbe saggio da parte tua, nella scelta di un veicolo a noleggio, optare per il diesel piuttosto che il benzina, dal momento che, non solo il diesel consuma meno, è anche più conveniente all’acquisto.

Se ti trovi in italia, prima di consegnare il veicolo, ti conviene rifornirlo presso i supermercati, dove il carburante costa mediamente il 10% in meno rispetto alle strade statali e autostrade.

La regola vale per la maggior parte dei paesi della comunità europea.

Se ti trovi in francia, però, puoi fare una ricerca più accurata del distributore più conveniente in base a dove ti trovi, poiché il governo francese fornisce una panoramica dei prezzi del carburante in tutto il paese.

Il sito è: prix-carburants.gouv.fr

Si può risparmiare circa il 10%.

19) Evitare i pedaggi autostradali quando possibile

Anche il costo dei pedaggi autostradali, non è da sottovalutare. Se si riesce a pianificare un itinerario paesaggistico, magari anche più breve, è sempre preferibile.

I Pedaggi sull’autostrada francese tra Calais e Nizza, per esempio, possono avere un costo di circa 203€!

Se avrai pianificato correttamente il tuo viaggio, non ci sarà nessun costo aggiuntivo e, se riesci a risparmiare, potrai, con i soldi in più, permetterti un paio di pernottamenti in più in albergo.

Il Risparmio può variare in base alla tua pianificazione itinerario e dal percorso che sceglierai (in termini di carburante).

20) Evitare le multe

L’uso e “l’abuso”, di Autovelox è pratica comune di ogni paese poiché, oltre a rendere le strade più sicure, contribuisce considerevolmente a fare cassa.

Queste possono capitare anche all’automobilista più disciplinato, perciò conoscere il codice della strada e applicarlo rientra tra le principali responsabilità.

Ma questo non basta, se non si conosce le più piccole sfaccettature del codice della strada che, possono variare da nazione a nazione.

In Francia, per esempio, in caso di pioggia i limiti possono variare da 130 km/h a 110 km/h in autostrada, da 110 km/h a 100 km/h su superstrade, e da 90 km/h  a 80 km/h su strada extraurbana!

Il risparmio è correlato alla mancata contravvenzione.

21) Occhio al frigobar

Il costo delle bevande del frigobar è mediamente sovrapprezzato di circa 2€ ogni bevanda.

Evitare tale surplus ti può far risparmiare considerevolmente se si considera il numero di bevande consumate e il numero delle persone che ne usufruiscono.

Si può risparmiare circa 2€ a bevanda.

22) Nei B & B occhio alla prima colazione

Sia nel B&B che negli alberghi a mezza pensione, il sovrapprezzo della prima colazione, può arrivare anche a 40€, negli alberghi più costosi.

Evita questo surplus optando per una colazione ad un bar vicino.

23) Scegli il tuo Menu

Due regole essenziali, quando si va a mangiare fuori:

  • Mangiare sempre all’ora di pranzo quando ci sono i menu a prezzo fisso (quindi molto più convenienti di quelli classici);
  • Scegliere i piatti del giorno (per lo stesso motivo).

Si può risparmiare circa la metà.

24) Gioca bene le tue carte (di credito)

Potrebbe essere scomodo e potresti spendere un sacco di tempo per acquistare valuta locale, nel luogo di arrivo (quando viaggi all’estero), per poi rivenderla al momento del rientro e rientrare in possesso della tua valuta.

Se a questo aggiungi, che potresti subire una perdita dovuta al tasso di cambio (che cambia in continuazione), ti rendi conto che è un operazione che non ti conviene.

Se hai una carta di credito internazionale paga le tue transazioni con essa e, se hai bisogno di contanti, all’estero, preleva con il tuo bancomat internazionale!

Questo ti costerà sicuramente meno e ti metterà più al riparo dai raggiri che potresti subire nei vari uffici di cambio valuta (poiché non conosci l’effettivo rapporto tra la tua moneta e quella locale), e ti farà risparmiare un sacco di tempo.

Il risparmio in questo caso è dato dalla riduzione del rischio di raggiro e si evita la perdita di tempo.

25) Attenzione alle clausole delle Assicurazioni

L’assicurazione di viaggio può essere a buon mercato, se si acquista una formula base online, ma se non si fa attenzione, si rischia con un niente, di pagare più del dovuto. Attenzione alle compagnie che, nelle clausole, includono il rinnovo automatico, è sempre saggio valutare, anno dopo anno, le varie compagnie e scegliere quella migliore per le tue esigenze.

In particolare modo le persone over 50, possono aspettarsi di pagare di più rispetto ai giovani!

Guarda il “canale di VOCEdiCarpi“, intende il week end mordi e fuggi in tempi difficili:

Bene! Queste regole, una volta padroneggiate, ti permetteranno di fare vacanze economiche considerevoli ma non è tutto, poiché, come ti ho già anticipato, all’inizio di questo articolo, esiste un modo rivoluzionario, fortemente in trend in tutto il mondo, ma poco conosciuto in italia.

IL CASHBACK

Il cashback, aggiunge un fiore all’occhiello, e grazie alla sua caratteristica, permette di fare vacanze più a buon mercato in maniera molto semplice.
Lascerò a Wikipedia il compito di spiegarti cos’è!

Consiste, in soldoni, di un rimborso in denaro offerto dall’azienda di cashback a tutti i suoi clienti che sono registrati al suo portale.

Esistono sul mercato diverse aziende di Cashback che consentono rimborsi in denaro più o meno elevati ma te ne parlerò in un prossimo articolo.

A presto 😉

SE VUOI VALUTARE CIO’ CHE FACCIO CLICCA SUL BOTTONE BLU E VIENI SU MESSENGER!

Seguimi su FACEBOOK e resta Aggiornato!

Oppure YouTUBE

Inserisci il tuo Commento tramite Facebook

Leave A Response